VITA SENZA MILZA - cronologia da bambino fino all'età adulta.
------------------------------------------------------------------------------

ciao paolo
qui antonio

ho trovato il tuo sito per caso, e ti mando la mia esperienza

è diversa dalle vostre

ho 37 anni, e vivo senza milza dal 1978
una caduta da cavallo

avendo allora poco più di 5 anni i miei ricordi della vita con la milza sono molto labili...

inoltre il mio corpo si è ritrovato per buona parte dello sviluppo senza milza, e quindi sul lungo periodo si è un pò bilanciato da solo
l'intervento è stato pesante

erano altri tempi, senza ecografie - se ne sono accorti tardi, è stata una cosa un pò rischiosa.

diciamo che dopo l'operazione ho avuto un pò di anni di equilibrio immunitario così così
mi ammalavo spesso, ho preso anche un ascesso

poi ho fatto una cura con wicillina e gammaglobuline, mi pare nel 1981, e da allora le cose sono andate sempre bene

ho sempre fatto sport, anche a livello agonistico, girato il mondo, tenuto una condotta di vita in tutto e per tutto normale

mi hanno sempre detto che avrei avuto la formula leucocitaria invertita per tutta la vita, ma in realtà una decina di anni fa (ultime analisi fatte) era normale pure quella

bevo, con moderazione ma senza particolari vincoli
mangio anche troppo (sono 7-8 kg in sovrappeso)

ho lo stomaco un pò affaticabile, da sempre, ma non credo dipenda da questo
sono un pò sensibile alle sindromi parainfluenzali quando comportano problemi gastrici, ma di nuovo non so

mi ammalo come gli altri, forse anche meno
sono fisicamente forte, decisamente più della media

ho avuto qualche extrasistole, ma non so quanto c'entri.
visita sportiva, controlli, poi tutto ok.

mai avuto problemi ai polmoni e/o al tratto respiratorio
attualmente ho influenza con tosse, ma anche la mia ragazza (con milza... regolare) ha esattamente gli stessi sintomi.

più che altro il trauma in età infantile mi ha lasciato in eredità un pò di ipocondria, e qualche reazione "ansiosa" all'ambiente ospedaliero
leggerei anche le extrasistole da questo punto di vista...
diciamo che non posso farmi misurare la pressione da un medico che non conosco, perché immediatamente mi va il cuore a 130 e la pressione a 180....

normalmente sono un po' ipoteso. 115-65 e anche meno, è la mia norma.

siccome vorrei fare dei figli credo farò presto un check-up, e sono curioso di vedere come il mio fisico porta ancora tracce di questo trauma a 30 e passa anni di distanza...

l'unica rinuncia che faccio, a tutt'oggi, pensando alla milza è quella a un viaggio in africa e/o nelle zone con malaria

sono comunque stato in Messico, in Siria e in altri posti un po' borderline....

sei hai qualche consiglio per me, sono qua
grazie mille
a presto e buon tutto
antonio

---------------------------

Da: Paolo

Che dire in questo forum sei tu il veterano, io posso solo dirti di continuare a vivere tranquillamente senza ipocondria che tanto se deve succedere può avvenire tranquillamente anche in Italia. Per conto mio posso assicurarti che "smilzo" sono stato in Africa più volte a Marsa Alam, che consiglio a tutti per la bellissima barriera corallina e le molteplici varietà di pesci. Inoltre sono stato a Capo Verde (ottima per tutti i tipi/derivazioni del surf). L'unico mio consiglio, per esperienza personale poiché non sono un medico, è di fare almeno le vaccinazioni di pneumococco e meningococco, ma anche lì non tutti i ceppi virali sono copribili. Inoltre quando vai in vacanza portati una scatola di antibiotici che se ti viene la febbre molto alta + mal di testa... Segui i consigli dei medici e quelli dei Ministeri della Salute  nei file allegati alla pagina senza_milza.asp

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Da : Antonio
Data : 8 Nov 2009 18:21

grazie mille peraltro mi è capitato di ammalarmi in Messico, in Baja California, una roba intestinale presa con febbre molto alta - nel 2006, ma in 3 giorni, senza particolari antibiotici, ma solo con robe per l'intestino e reidratanti, ne sono venuto a capo. Temo comunque che il mio caso, per la sua specificità sia un pò fuori dagli schemi. Il mio corpo e i miei organi si sono sviluppati senza milza, per cui hanno probabilmente trovato un loro equilibrio. Non ho mai fatto vaccinazioni.

A presto e buon tutto a.

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Da: Paolo

 

- Anche Marco, 17 anni (nel 2002) non ha mai fatto vaccinazioni. Anche a lui i medici hanno detto che non c'era bisogno di vaccinarsi.

- Gli antibiotici, sotto prescrizione medica, sono per sconfiggere l'eventuale insorgere di patologie derivate da meningococco o pneumococco che sono tra i più micidiali per noi "smilzi" (fonte il Ministero della Salute Australiano).

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 
Da : Antonio
Data: Wed, 30 Mar 2011 20:36:02 +0200
Oggetto: RE: Forum "smilzi" - Nuovi aggiornamenti: ricrescita milza shock,vaccini, ....

ciao paolo
qui antonio
(39 anni fra un mese, senza milza dal '78, anno di piombo)

ti aggiorno sul mio stato alla luce delle nuove domande che ponete.

Non ho mai fatto nessun vaccino, se non quelli normali (all'epoca) quando andai in Russia e Uzbekistan nel 1988.

Sono tornato da 4 giorni da un tour in America. Vado spesso in Messico.

Viaggio molto, ma non ho mai avuto problemi. Mangio e bevo, presumibilmente un po' più del dovuto, sono in moderato sovrappeso.

Se mangio fritto o robe pesanti ho la sensazione che il fegato lavori più del necessario mi sento un po' stanco, ma direi che capita anche a quelli con la milza.

Mi ammalo come gli altri, forse anche qualcosa meno.

Non mi sembra di essere particolarmente portato alle infezioni.

Mai presa cardioaspirina.

Non faccio esami del sangue da anni, ma gli ultimi andavano sempre bene.

Di aspettative di vita non ho mai parlato con nessuno, ma dagli studi fatti sui libri non mi pare che la milza abbia incidenza su questa variabile.
Nei primi '90 sentii dire anch'io di nuove tecniche in cui si lasciavano piccoli pezzi di milza dentro l'addome
pezzi che dopo un po' attecchivano e vicariavano alcune funzioni della milza vera e propria.

sulle riserve di sangue, è probabilmente vero, ma spero di non doverlo testare sul campo con emorragie o altro.

Ovviamente dipende anche da quanto sangue hai, e come è composto.

Di nuovo: la mia sensazione è che l'assenza di milza incida sulla salute generale in una percentuale forse persino inferiore di quanto incidano altre variabili normali che leghiamo alle differenze fra persona e persona.

Ogni cosa di cui diamo la colpa alla "non milza" è in realtà presente anche in moltissime persone che la milza ce l'hanno.

In generale, salvo complicazioni iniziali, credo si possa vivere piuttosto tranquilli.

Io la mia milza l'ho salutata 33 anni fa, ma non mi manca moltissimo.

ciao e grazie del lavoro che fai
a

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Da: Paolo

 

Grazie, interessante contributo
Ciao,
Paolo

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Da: Antonio G.

Data: Wed, 28 Dec 2011 12:20:29 +0100
Oggetto: RE: I: avete notato maggiore tendenza a contrarre malanni stagionali quali influenze e specialmente tonsilliti ?

ciao
qui Antonio, lo splenectomizzato dal 1978
 
compio 40 anni nel 2012, 35 circa dei quali passati senza milza.

nei primi 5-6 anni dopo la splenectomia avevo un equilibrio immunitario abbastanza precario ero sempre ammalato, ma ero anche giovanissimo (dai 5 ai dieci anni, diciamo)
 
mi fecero gammaglobuline e wicillina, almeno per un anno
 
non credo siano più in commercio, entrambi i farmaci...
ad ogni modo hanno funzionato
 
da allora mi ammalo anche meno della media di quelli con la milza
ovviamente dipende dagli anni e dalla virulenza dei ceppi influenzali
tuttavia sono due o tre anni che non ho neppure la minima influenza stagionale
 
quando ce l'ho, passa in due o tre giorni al massimo
 
quasi mai raffreddore, mal di gola
 
Sforzi: boh.

per anni ho fatto sci agonistico, che è pesantissimo, e avevo sempre l'energia a posto, come e più degli altri
a correre, talvolta, sento un dolorino sulla destra ma poi passa.

 
Resistenza, direi che non c'è male - specie considerando che dalla fine dell'attività agonistica sono almeno dieci chili sopra il peso ideale.
 
Non sono affatto freddoloso.
 
In sintesi: alti a bassi sulle performance, a seconda dei giorni e della forma, ma non mi sembrano diversi da quelli di chiunque.
 
Con certi cibi ho la digestione un po' lenta ma non sono certo dipenda dall'assenza della milza.
anche se un leggero sovraccarico al fegato c'è senz'altro.
 
La mia teoria è che la splenectomia sia comunque un trauma abbastanza complesso;
fisico e psicologico, specie in età matura.
 
Ognuno reagisce a modo suo, ed è difficile tracciare quadri comuni.
 
Di certo, per un po' si diventa ipersensibili, anche psicologicamente
ci si "sente" invalidi più di quanto non lo si sia davvero.
e questo porta in luce problemini e acciacchi che non sempre dipendono dalla milza
 
come per ogni cosa, dopo un po' è meglio vivere, e lasciare che il fisico trovi le sue risposte e i suoi nuovi equilibri.
(a meno che non si stia male, certo)
 
buone feste a tutti
Antonio
------------------------------------------------------------------------

Da: Paolo LANDI
 Inoltro a tutti via e-mail ed appena posso pubblico.

Grazie,
Tanti auguri
Paolo

------------------------------------------------------------------------

Da: "Daniele G."
A: Paolo LANDI
Cc:
Data: Wed, 28 Dec 2011 14:51:52 +0100
Oggetto: R: I: avete notato maggiore tendenza a contrarre malanni stagionali quali influenze e specialmente tonsilliti ?

Ciao Antonio(mio coscritto),

Il tuo quadro tracciato e la tua analisi mi sembrano azzeccati, sono d’accordo con te che aldilà di qualche problema iniziale la mancanza della milza faccia diventare un po' ipocondriaci soprattutto se il trauma e avvenuto in età matura … ed e difficile come dici tu fare tracciare un quadro “”clinico”” comune a tutti gli splenectomizzati….

Comunque vedo che durante gli sforzi anche a te a volte viene un dolore nella parte ds credo al fegato (nn sono dottore quindi vado per ipotesi).
Ripeto anche io mi ammalo di influenza molto poco e se mi viene la febbre dura un giorno e poi passa. Forse sarà che questa menomazione ci avrà in un certo senso rinforzati ??????

Vi pongo questo quesito … secondo voi noi potremmo fare teoricamente una maratona (perche è una delle discipline più massacranti) con gli stessi tempi di uno normale?????
Grazie
Buon anno a tutti

------------------------------------------------------------------------

Da: "Antonio

Data: Tue, 27 Mar 2012 10:05:59 +0200
Oggetto: Re: R: Tabella Quesiti

Ciao Paolo
Boh, io sono diventato allergico ai pollini a 28 anni, ma non so se c'entri la milza

Pollini e frutta arancione/rossa, mi fa pizzicare le orecchie (!?)
 
Tollero male l'aglio, ma mi sa che la milza non c'entra
 
Funghi: quelli alimentari li digerisco male, specie se bevo vino rosso
In un paio di occasioni ho avuto esperienze un filo... psichedeliche.

Funghi nel corpo, no. Ogni tanto nei piedi se porto troppo le scarpe da ginnastica
Ma la milza c'entra?
 
Ciao
a.

------------------------------------------------------------------------

Da: Paolo LANDI
A: Antonio

Data: Tue, 27 Mar 2012 10:28:34 +0200
Oggetto: Re: R: Tabella Quesiti

Non so.
Ma vediamo statisticamente se è influente!!!

Certo se tutti non rispondono.....

------------------------------------------------------------------------

  Web Design by Paolo LANDI
 In questa pagina sei il visitatore n° 7581
  Tutela della Privacy / Cookies
Copyright © 2019 paolo-landi.it