VITA SENZA MILZA - Daniele
------------------------------------------------------------------------------

Da: "Daniele"
Ciao Paolo sono Daniele da Novara, anche io ho subito l’asportazione della milza e della parte caudale del pancreas nel lontano 1988 all’età di 16 anni(ora ne ho 38 visto che la mate non inganna) a seguito di una caduta banale in bici (andavo senza mani) ed il manubrio mi ha colpito l’addome senza pero infilzarsi. Mi ha provocato danni al pancreas e dopo un mese e mezzo in ospedale a Novara dove mi stavano facendo morire sono stato trasferito al Niguarda di Milano dove mi hanno asportato milza e parte terminale del pancreas e rimesso finalmente a posto dopo 2 mesi in ospedale. All’ora mi dissero che per poter curare il pancreas dovettero asportare anche la milza che non era danneggiata. Sono passati 22 anni da allora e la mia vita e stata abbastanza normale, non ho avuto nessuna malattia infettiva e devo dire che mi ammalo molto poco di influenza . Ho continuato a fare sport calcio, tennis anche agonistico(fino a qualche anno fa) però devo dire(e credo me lo puoi confermare) di non partire alla pari con gli altri non splenectomizzati in quanto negli allenamenti mi sembrava di fare una fatica enorme e di avere meno fiato degli altri…mi ricordo anche di aver avuto cali improvvisi e sentirmi senza forze improvvisamente. Anche attualmente che faccio diciamo corsette (non giocando più) di 5-7 km circa mi sembra come ti ho già detto di non avere fiato e di fare una fatica eccessiva. Tutte le volte che mi sono rivolto a medici sportivi mi è sempre stato detto che la mancanza della milza non può provocare differenze rispetto ad atleti normali e che ci sono atleti professionisti senza milza(in quali sport????biliardo forse!!!!!) Sarà!!!!!!

Per il resto mangio un po di tutto e cerco di seguire una dieta equilibrata…Esami del sangue diciamo una volta l’anno…. solo ultimamente mi sto informando di più sul fatto di non avere la milza in quanto fino a poco tempo fa conducevo una vita normale senza preoccuparmi forse incoscientemente di non avere la milza..

Ora non mi viene altro da raccontarti…mi ha fatto piacere scoprire questo sito….teniamoci in contatto…a presto

CIAO
--------------

Risponde Paolo
Carissimo collega “smilzo”,
tu sei tra i più giovani splenectomizzati del forum. Dopo di te c’è Marco al quale tolsero, a 18 anni, solo mezza milza. Anche Lui fa tanto sport, ma non a livello agonistico.
Appena torno dalle vacanze pubblico la tua esperienza, senza i tuoi dati personali (email, cognome) naturalmente, e la condivido con tutti gli smilzi del forum e il web.
Per quanto riguarda atleti professionisti “smilzi” al momento non si è iscritto nessuno, ma è evidente che la milza è un organo molto fragile e qualsiasi sport ne può causare fortuitamente la rottura. Penso che le persone che praticano arti marziali, alpinismo, pugilato, moto, bici, ecc. ecc. siano più a rischio. Ma quale sport non lo è ?? Basta una piccola botta vicino e a partire dalle ultime 2 costole sx come accadde a me.
Marco, per esempio, perse mezza milza a seguito di una caduta mentre correva dietro al pallone da calcio.

Ciao
Paolo

------------------------------------------------------------------------


Da: "Daniele"
Data: Fri, 16 Jul 2010 22:03:01 +0200

Grazie mille paolo, volevo chiederti se tu fai il vaccino per PNEUMOCOCCO E MENINGOCOCCO ogni cinque anni e se e previsto per noi splenectomizzati l’esenzione del ticket per questi vaccini..che tu sappia. Grazie..ciao

------------------------------------------------------------------------

Da: Paolo
Si io faccio entrambi i vaccini periodicamente, ma non so se c'è un eventuale rimborso ticket.

------------------------------------------------------------------------

VACCINAZIONI

Da: Daniele
A: Paolo LANDI
Data: Mon, 28 Mar 2011 22:04:37 +0200
Oggetto: VACCINAZIONI

Ciao Paolo,
Vorrei avere consigli da te sul fatto di fare le vaccinazioni per PNEUMOCOCCO E MENINGOCOCCO. Io non le ho mai fatte e vorrei chiederti se me le consigli oppure no. Sei a conoscenza per caso se quelli del forum la fanno ed in che percentuale? Non hanno effetti collaterali? Ogni quanto si deve fare i richiamo?Servono per recarsi in determinati Paesi?

GraZIE Tante per quello che fai….

------------------------------------------------------------------------

Da: Paolo
Oggetto: VACCINAZIONI

 

Me le consigli o no ?

Io le ho sempre fatte senza problemi e continuerò. Ma si sa che i vaccini "non collaudati" possono essere pericolosi talvolta. Non credo siano questi i casi. Certo ognuno di noi può reagire diversamente. Però senza aver fatto il vaccino, se hai la sfortuna di incontrare qualche portatore dei suddetti virus, hai credo il 50% di probabilità in più, rispetto ai normodotati di milza, di rimanere contagiato (dovrei rileggere i file contenuti in MILZA.zip).

 

Percentuale smilzi vaccinati ?

Ci sono altri come te che non hanno mai fatto le vaccinazioni e vivono lo stesso bene. Leggi le testimonianze sul sito. Purtroppo non so darti le percentuali che mi chiedi.
Io personalmente ho fatto sempre le vaccinazioni forte anche dei documenti che ho reperito sui siti ufficiali della salute o ospedali italiani e stranieri e che trovi raccolti nel file MILZA.zip (Milza-Consigli.doc, ecc.). Spero tu l'abbia scaricato e letto.

 

Periodicità vaccinazioni ed effetti collaterali ?

Le vaccinazioni andrebbero fatte con questa periodicità:

- MENINGOCOCCO ogni 3-5 anni

- PNEUMOCCO ogni 5 anni o ogni 3-5 anni e comunque a seconda delle prescrizioni del vaccino.
Effetti collaterali: io personalmente non ne ho riscontrati nessuno, ma se fai una piccola ricerca in internet per esempio nei seguenti siti trovi tutte le risposte su Pneumococco e Meningite meningococcica

 

Servono per recarsi in determinati Paesi?

Sempre nei due precedenti link trovi alcune delle risposte. Ad ogni modo prima di partire per qualsiasi paese è conveniente informarsi, ed eventualmente portarsi una scatola di antibiotici per una eventuale profilassi in caso di problemi in paesi o luoghi con scarsa disponibilità di medicinali. Vale comunque la regola: se il paziente senza milza dovesse avvertire febbre o un’infezione persistente bisogna consultare subito il proprio medico curante il quale potrà decidere se instaurare o meno una terapia antibiotica.

------------------------------------------------------------------------

Da: Gianluca P.
Oggetto: VACCINAZIONI

Data: 29/03/2011 17:38

No nessuna vaccinazione e da due mesi ho smesso di prendere la cardioaspirina e giovedì ho le analisi del sangue per vedere come procede

------------------------------------------------------------------------

 
Da: "Aldo V."
Data: Tue, 29 Mar 2011 20:31:07 +0200 (CEST)
Oggetto: R: Forum "smilzi" - domanda: fate le vaccinazioni ?

Ciao, io il vaccino contro il pneumococco l'ho fatto 2 anni fa e ogni anno faccio quello per l'influenza.

Ulteriori info e novità anche sulla ricrescita della milza su SENZA MILZA - l'esperienza di Aldo V.


Saluti.
Aldo.

------------------------------------------------------------------------

Da: Giuseppe P.


Non ho mai assunto alcuna medicina e non ho mai fatto vaccini se non quello antinfluenzale sopratutto negli ultimi anni.

Ho viaggiato anche in paesi un po' a rischio tipo Egitto, Tunisia, Messico senza aver mai portato a casa nulla di grave.

 

Ulteriori info e novità anche sulla ricrescita della milza su SENZA MILZA - l'esperienza di Giuseppe P.

------------------------------------------------------------------------

 

Da : Antonio

ciao paolo
qui antonio
(39 anni fra un mese, senza milza dal '78, anno di piombo)

ti aggiorno sul mio stato alla luce delle nuove domande che ponete.

Mai preso cardioaspirina. Non ho mai fatto nessun vaccino, se non quelli normali (all'epoca) quando andai in Russia e Uzbekistan nel 1988.

Sono tornato da 4 giorni da un tour in America. Vado spesso in Messico.

Viaggio molto, ma non ho mai avuto problemi. Mangio e bevo, presumibilmente un po' più del dovuto, sono in moderato sovrappeso.


Ulteriori info e aggiornamenti da uno dei veterani SENZA MILZA - l'esperienza di Antono


------------------------------------------------------------------------

Da: Denis SENZA MILZA - l'esperienza di Denis V.

Io sono un'atleta se si può dire professionista.. ossia gioco da 10 anni a calcio 5 campionato regionale di C2.
Faccio fatica un po' ad allenarmi, ma solo a volte... riguardo al recupero sento un po' di differenza forse rispetto ai compagni che non sentono nulla dopo alcuni allenamenti ,..

faccio una vita tranquilla.. e molto spesso sregolata..

Analisi le faccio ogni anno o massimo due e le dovrò rifare fra qualche mese.. Speriamo bene

Vi terrò informati!!

Le vaccinazioni le ho fatte solo una volta dopo che il medico me lo ha consigliato, ma per il resto non mi son mai sentito diverso dagli altri!!

saluti a Paolo e a tutti

Denis

 

Ulteriori info e aggiornamenti su SENZA MILZA - l'esperienza di Denis V.


------------------------------------------------------------------------

Da: "Daniele G."
A: Paolo LANDI
Cc:
Data: Tue, 27 Dec 2011 23:59:19 +0100
Oggetto: avete notato maggiore tendenza a contrarre malanni stagionali quali influenze e specialmente tonsilliti ?

Ciao Paolo anche io sono smilzo dal 1988 causa trauma da caduta, ora ho 39 anni. Guarda anche io non mi ammalo quasi mai di influenze stagionali o tonsilliti perciò posso dirti che da questo punto di vista la mancanza della milza nel mio caso non influisce(almeno nel mio caso).
Piuttosto volevo sapere da chi come noi pratica sport a livelli agonistici se notate complicanze dolori stanchezza improvvisa..a me che gioco a tennis agonistico a volte durante sforzi ripetuti mi viene male nella parte destra credo al fegato a questo punto poi dopo poco mi passa (ripeto a volte)… Boh???????

C’e qualcuno che me lo sa spiegare ?
grazie
ciao

------------------------------------------------------------------------

Da: Antonio G. (SENZA MILZA - l'esperienza di Antonio )

Data: Wed, 28 Dec 2011 12:20:29 +0100
Oggetto: RE: I: avete notato maggiore tendenza a contrarre malanni stagionali quali influenze e specialmente tonsilliti ?

ciao
qui Antonio, lo splenectomizzato dal 1978
 
compio 40 anni nel 2012, 35 circa dei quali passati senza milza.

Nei primi 5-6 anni dopo la splenectomia avevo un equilibrio immunitario abbastanza precario ero sempre ammalato, ma ero anche giovanissimo (dai 5 ai dieci anni, diciamo)
 
mi fecero gammaglobuline e wicillina, almeno per un anno
 
non credo siano più in commercio, entrambi i farmaci...
ad ogni modo hanno funzionato
 
da allora mi ammalo anche meno della media di quelli con la milza
ovviamente dipende dagli anni e dalla virulenza dei ceppi influenzali
tuttavia sono due o tre anni che non ho neppure la minima influenza stagionale
 
quando ce l'ho, passa in due o tre giorni al massimo
 
quasi mai raffreddore, mal di gola
 
Sforzi: boh.

per anni ho fatto sci agonistico, che è pesantissimo, e avevo sempre l'energia a posto, come e più degli altri
a correre, talvolta, sento un dolorino sulla destra ma poi passa.

 
Resistenza, direi che non c'è male - specie considerando che dalla fine dell'attività agonistica sono almeno dieci chili sopra il peso ideale.
 
Non sono affatto freddoloso.
 
In sintesi: alti a bassi sulle performance, a seconda dei giorni e della forma, ma non mi sembrano diversi da quelli di chiunque.
 
Con certi cibi ho la digestione un po' lenta ma non sono certo dipenda dall'assenza della milza.
anche se un leggero sovraccarico al fegato c'è senz'altro.
 
La mia teoria è che la splenectomia sia comunque un trauma abbastanza complesso;
fisico e psicologico, specie in età matura.
 
Ognuno reagisce a modo suo, ed è difficile tracciare quadri comuni.
 
Di certo, per un po' si diventa ipersensibili, anche psicologicamente
ci si "sente" invalidi più di quanto non lo si sia davvero.
e questo porta in luce problemini e acciacchi che non sempre dipendono dalla milza
 
come per ogni cosa, dopo un po' è meglio vivere, e lasciare che il fisico trovi le sue risposte e i suoi nuovi equilibri.
(a meno che non si stia male, certo)
 
buone feste a tutti
Antonio

------------------------------------------------------------------------

Da: "Daniele G."
A: Paolo LANDI
Cc:
Data: Wed, 28 Dec 2011 14:51:52 +0100
Oggetto: R: I: avete notato maggiore tendenza a contrarre malanni stagionali quali influenze e specialmente tonsilliti ?

Ciao Antonio(mio coscritto),

Il tuo quadro tracciato e la tua analisi mi sembrano azzeccati, sono d’accordo con te che aldilà di qualche problema iniziale la mancanza della milza faccia diventare un po' ipocondriaci soprattutto se il trauma e avvenuto in età matura … ed e difficile come dici tu fare tracciare un quadro “”clinico”” comune a tutti gli splenectomizzati….

Comunque vedo che durante gli sforzi anche a te a volte viene un dolore nella parte ds credo al fegato (nn sono dottore quindi vado per ipotesi).
Ripeto anche io mi ammalo di influenza molto poco e se mi viene la febbre dura un giorno e poi passa. Forse sarà che questa menomazione ci avrà in un certo senso rinforzati ??????

Vi pongo questo quesito … secondo voi noi potremmo fare teoricamente una maratona (perche è una delle discipline più massacranti) con gli stessi tempi di uno normale?????
Grazie
Buon anno a tutti

 

------------------------------------------------------------------------

 

------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------

 

------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------

 

------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------

  Web Design by Paolo LANDI
 In questa pagina sei il visitatore n° 12829
  Tutela della Privacy / Cookies
Copyright © 2019 paolo-landi.it